I

13 giu 2015

 

10 Libri classici di letteratura erotica da leggere

Nel corso dei secoli ogni generazione ha avuto la sua letteratura sensuale da leggere. Prima delle "sfumature di grigio", uomini e donne di ogni età si sono distratti con libri che hanno cambiato quello che la gente pensava sul sesso e sull'amore romantico anche con certo clamore,  e molto spesso hanno mutato gli stessi legami fra uomini e donne sia all'interno che all'esterno delle camere da letto. E' interessante notare che nell'epoca moderna questo tipo di letteratura - in passato di dominio maschile - sia stata ripresa da scrittrici donne, con punti di vista molto diversi e accattivanti. Vediamone alcuni.






Kamasutra  di M.Vatsyayana

Non si può parlare di erotismo classico senza citarlo. Il Kamasutra è ben noto da molte generazioni e culture, anche se è stato scritto intorno al VI secolo. E' più un manuale o trattato filosofico che altro, ma ha l'obiettivo di far raggiungere l'armonia del sè in quattro punti principali: il benessere fisico economico, il desiderio, il Dharma cioè l'equilibrio fra i due precedenti,  e la liberazione dal legame materiale per giungere alla coscienza dell'individuo. Senza illustrazioni però può essere noioso.

KAMASUTRA
Adelphi
440 pagine
con 8 tavv. a colori






Fanny Hill  di John Cleland  (1748)

Una giovane ragazza diventa maggiorenne nel diciottesimo secolo a Londra. Questo include un lungo e colorato stage in un bordello.
"Al mattino mi svegliai per prima. Mi sciolsi cautamente dal suo abbraccio trattenendo quasi il respiro per non svegliarlo e mi rimisi un poco in ordine: i capelli erano in uno stato indescrivibile e così pure la camicia. Mentre cercavo di riassettarmi come potevo, lo guardavo cercando di ricordare quanto male mi aveva fatto. Ma era tale il piacere che aveva saputo darmi che ormai tutto era dimenticato".

FANNY HILL
269 pagine
Edizioni ES









Le relazioni pericolose  di Pierre Choderlos de Laclos  (1782)

Uomo più anziano seduce una donna più giovane per sport, e anche in modo che possa entrare nei mutandoni di un altra donna anziana, un incrocio molto rischioso che per qualcuno finirà male.
Un libro avvincente, originale, irritante e provocatorio, che può essere letto come una fiaba, per puro divertimento o come un saggio sui costumi, ma le relazioni ancora oggi possono essere sempre pericolose.
"Grazie al caldo soffocante di questi giorni, un semplice abitino di cotone mi lascia vedere la morbida rotondità dei fianchi, solo una leggera mussolina le copre il seno; e le mie occhiate furtive, ma penetranti, ne hanno già intuito la forma incantatrice".

Le relazioni o amicizie pericolose
345 pagine
ed. Sansoni







































Justine  M. de Sade (1791)

Questo romanzo si concentra su una bella ragazza di nome Justine. Nella sua vita ha raccolto una serie di incontri con esplicite richieste estreme, incluse le scene in cui lei è costretta ad essere una schiava. L'autore, il Marchese de Sade, da cui il termine "sadismo" era ben noto per il suo abuso e maltrattamento delle donne, soprattutto per gratificazione sessuale "La sottomissione più completa è la tua sorte, e questo è tutto." Nata come racconto Justine venne pubblicata in tre versioni a causa del progressivo sviluppo delle avventure della protagonista che richiese continui aumenti nel testo originale e anche delle scene erotiche.

JUSTINE 
347 pagine
BUR Rizzoli

Justine anche a fumetti secondo Guido Crepax.

 
Disponibile su
Amazon   |   Ibs

















Venere in pelliccia  di Leopold von Sacher-Masoch  (1870)

Venere in pelliccia è un opera archetipa del genere BDSM che comprende bondage, dominazione, sottomissione, feticismo e masochismo, derivante dal cognome dell'autore. La storia ruota attorno a un uomo che chiede alla sua donna di essere il suo schiavo mostrandole così amore e adorazione.

"Di regola è l'uomo a esser premuto sotto il piede della donna, come lei sa meglio di me!" esclamò Monna Venere con sovrano disprezzo. "Certo, ed è proprio per questo che non mi faccio illusioni." "Ciò significa che adesso lei è il mio schiavo senza illusioni, e io quindi la calpesterò senza pietà".

VENERE IN PELLICCIA
196 pagine
Mondadori 









La garçonne  di Victor Margueritte (1922)

Monique appartiene alla buona famiglia parigina e sta per sposare Lucien. Una sera però lo scoprirà con un altra donna. Umiliata si vendicherà, non ascoltando i consigli dei genitori, e deciderà di fare di testa sua con il proprio destino e i propri amori. Ingorda di vita proverà esperienze diverse sia con uomini ridotti a strumenti di piacere, che con donne. La definizione "capelli alla garçonne" venne fuori a causa di questo romanzo, suscitando all'epoca uno scandalo che causerà all'autore il ritiro della Legion d'honneur.

"Ebbro d’una gioia stupefatta, lo sconosciuto guardava quel corpo magnifico. Le lunghe gambe, la rotondità delle anche sotto la trasparenza della camicetta, le braccia incrociate sul petto. Nelle forme di quella diavoletta, la freschezza e la gracilità della ragazza si combinavano con la pienezza della donna! Che cosa faceva nella vita quella passante di cui ignorava sia i pensieri sia il nome e che si lasciava trascinare docilmente verso il letto? Coricata, con le braccia stese lungo i fianchi, Monique si lasciava fare, come un animale inerte."  


LA GARÇONNE
268 pagine
Sonzogno










L'amante di Lady Chatterley   di D. H. Lawrence (1928)

Lady Chatterley è una donna dell'alta borghesia sposata con un baronetto invalido, ma si invaghirà del ruvido guardiacaccia che si prende cura della tenuta. La storia era rivoluzionaria a suo tempo perché comprendeva l'uso di alcune parole che vennero ritenute "non stampabili". In  Inghilterra  venne pubblicato solo dopo il 1960. Dopo quasi un secolo, mantiene ancora il suo fascino sensuale ricco di simbolismi

"Aveva fatto incetta di fiori: aquilegie, violette selvatiche, fieno appena tagliato, ciuffi di quercia, boccioli di madreselva. Intrecciò alcuni ramoscelli di quercia intorno ai seni di Connie e poi vi unì qualche campanella e qualche violetta. Sistemò una violetta rosa sull'ombelico e fra i peli del pube qualche nontiscordardimé e alcune asperule."

Lawrence aveva già fatto scandalo in precedenza con il romanzo  L'arcobaleno  (1915) ritirato dopo pochi mesi perché considerato osceno. Una saga familiare con personaggi che ardono di desiderio sessuale.


446 pagine 
Feltrinelli














Histoire d' O   di Pauline Reage (1954)

La storia di O è una storia passionale che racconta di una donna abbastanza giovane (chiamata O) e la sottomissione al suo partner René. Sebbene O ha una dura punizione intensa e sensuale per mano del suo amante, lo fa attraverso la propria volontà. Si tratta di una lettura movimentata che esplora le motivazioni e le dinamiche di un rapporto complesso.
Pauline Réage (1907-1998), alias Dominique Aury, scrisse Histoire d’O per dimostrare all’editore Jean Paulhan che anche una donna poteva scrivere un romanzo erotico di successo. Il libro, edito nel 1954, vinse l’anno successivo il Prix des Deux Magots.


HISTOIRE D'O
236 pagine
Bompiani









Emmanuelle  di Emmanuelle Arsan (1967)
Il romanzo Emmanuelle venne pubblicato clandestinamente nel 1959 e firmato sotto pseudonimo . Bisognerà aspettare il 1967 per uscire pubblicamente a causa del contenuto - in quegli anni - ritenuto troppo esplicito. Una giovane moglie di un diplomatico subisce una serie di avventure erotiche e sensuali che comprendono tutto, edonismo, autoerotismo reciproco, amori saffici, una sorta di simbolo della rivoluzione sessuale che all'epoca era agli inizi.
Ritenuto un classico erotico del suo tempo vi è stato anche tratto un  film   di successo nel 1974 che generò diversi sequel cinematografici. 

Dal terzo capitolo questa citazione : Lascerò il letto come ella lo ha lasciato, disfatto e sfinito, le lenzuola in disordine, perché la forma del suo corpo resti impressa a fianco della mia. 
Les Chansons de Bilitis (Pierre Louys 1870 - 1925)

Vi è anche un seguito letterario delle avventure della bella Emmanuelle con il romanzo intitolato  Emmanuelle 2 - L'antivergine

Emmanuelle è disponibile anche su  laFeltrinelli









Potrebbe interessarti anche l'articolo

10 LIBRI DI LETTERATURA EROTICA MODERNA







Paura di volare   di Erica Jong  (1973)

Prima di Sex and the City e Cinquanta sfumature di grigio c'era la storia di Isadora una poetessa che racconta le sue passioni erotiche durature e liberatorie per le donne di tutto il mondo. Durante un viaggio a Vienna col marito incoraggierà fantasie sessuali con un altro uomo tentando di trovare una ragione nella sua vita e nelle sue relazioni.

"Che razza di donna eri mai? Come potevi continuare a innamorarti di uomini che non conoscevi nemmeno? Come potevi fissare a quel modo la patta dei loro pantaloni? Come potevi startene lì, a una riunione, e immaginare come dovevano essere a letto tutti gli uomini presenti?".

PAURA DI VOLARE
438 pagine
Bompiani












Il delta di Venere   di Anaïs Nin (1977)

Composto da 15 racconti scritti negli anni '40 per un privato collezionista, ma pubblicati solo postumi nel 1977 evoca una cascata di incontri sessuali. Redatto con un proprio linguaggio sensuale ed esplorando un territorio che in precedenza era dominato da scrittori uomini con propri punti di vista. Nell'introduzione scrive:

In questa collezione di racconti erotici, scrivevo per divertire, sotto pressione da parte di un cliente che mi chiedeva di “lasciar perdere la poesia”. E così mi pareva che il mio stile fosse un prodotto della lettura dei lavori maschili. Per questa ragione, per un lungo periodo ebbi la sensazione di esser venuta meno al mio io femminile. E misi da parte i racconti erotici. Rileggendoli ora, che son passati molti anni, vedo che la mia voce non era stata messa completamente a tacere.

IL DELTA DI VENERE 
288 pagine
Bompiani




❋❋❋❋❋❋❋



  • Libri per approfondire l'argomento





Storia della letteratura erotica 
Sarane Alexandrian
Bompiani

L'autore analizza 963 opere di letteratura erotica, dall'antichità classica fino al surrealismo. Il Medioevo, i libertini del XVII secolo, i libri proibiti degli alessandrini racconti ottocenteschi, in un analisi della letteratura occidentale. I più famosi, come Pietro Aretino, DeSade o Genet, i più oscuri, come Nicolas Chorier, Pierre Corneille Blessebois il "Casanova del 17°secolo, tutti qui vengono spiegati, giustificati nella logica del suo tempo. Un libro unico nel suo genere e di una grande ricchezza di informazioni. Con sezioni come L'arte di amare nell'antichità, La lussuria nel Medio Evo, Libri clandestini del XIX secolo per arrivare a L'erotismo surrealista.






Guida alla letteratura erotica 
Alessandro Bertolotti
Odoya editore

L'autore racconta, senza remore né pregiudizi, la storia della letteratura erotica del mondo occidentale, dalla fine del Medioevo fino ai nostri giorni, prendendo in considerazione non solo i grandi romanzi ma anche scritti minori, raccolte di poesia, pamphlet, storie a fumetti, introdotti sempre nella realtà sociale e politica dell’epoca.








  • Dalla letteratura al cinema 



Guida al cinema erotico & porno. Dal cinema muto a oggi
Alessandro Bertolotti
Odoya editore 2017

Per Alessandro Bertolotti, l'erotismo non esiste come genere cinematografico, ma in tutti i film possiamo trovare momenti erotici: in ogni scena dove due persone si incontrano, nei loro gesti, negli sguardi, nelle parole. Non c'è erotismo senza trasgressione o senza un colpo di scena. Passione, Matrimoni e Tradimenti, Primi amori, Orge, Sesso e Violenza: cinque capitoli tematici aiutano il lettore a scoprire i film più importanti della storia del cinema erotico e porno tra drammi d'amore, commedie e parodie scollacciate.
vai all' articolo





▶ Su come scrivere un romanzo erotico questo articolo esplicativo

Manuale di Tecniche e Strategie di Scrittura erotica   












Scopri altri libri da leggere


Nessun commento :

Posta un commento

CURARSI CON I LIBRI
Rimedi letterari per ogni malanno

Si può guarire con i libri?  E' quello che ci propongono Ella Berthoud e Susan Elderkin in Curarsi con i libri (Sellerio).